top of page
Schermata 2021-10-10 alle 9.47.54 AM.png

 

ITINERARI  

 

GIORNO 0 A - 18 GIUGNO 2022

Nel corso di questa giornata, una volta che tutti i partecipanti saranno arrivati in hotel dall'aeroporto, ci incontreremo per incontrarci, socializzare e parlare ampiamente del tour, nel corso di una cena di benvenuto offerta dal Tour

 

GIORNO 1 ROMA  - 19 GIUGNO 2022  

Inizieremo con un tour che è un "classico" per conoscere il Centro della Città Eterna e che, grazie alla posizione dell'hotel, ci permetterà di iniziare la nostra passeggiata direttamente nel suo cuore, senza perdere tempo prezioso in mobilità. A Roma si cammina, e si cammina molto, non c'è modo migliore per conoscerla e, naturalmente, per fotografarla. Non c'è niente di meglio che scoprirlo poco a poco e cercare le mille occasioni fotografiche che offre, assaporando e amalgamandosi nella vita quotidiana dei romani, scoprendo i suoi mercatini, il rito dell'"espresso" e passeggiando per le strade, il " vicoli" che spesso si aprono in prospettive fantastiche.

Sarà così lo scopriremo  " Fontana di Trevi " e la sua magia dell'acqua, passando da un vicolo a uno spazio monumentale. L'acqua e la pietra, il marmo bianco, il "travertino" e il rapporto eterno e unico che Roma ha con le fontane, dall'umile "nasone", al  la piscina monumentale.  

Passeggiando per le viuzze del centro, tra mille occasioni per fotografare i dettagli architettonici e le prospettive delle vie, troveremo un vero gioiello nascosto, che né i turisti né (a volte) gli stessi romani conoscono: il chiostro del " Galleria Sciarra " , che con le sue incredibili decorazioni e pitture murali è l'unica presenza dello stile Liberty a Roma. Proseguendo arriveremo in " Via del Corso " e percorrendo la " Via dei Condotti ", saremo di fronte alla più bella prospettiva barocca di Roma, la " Scalinata di Trinità de Monti ".  Salendo i 135 gradini e le tre ampie terrazze, ognuna con diverse suggestioni fotografiche, arriveremo alla panoramica " Via Sistina" e per la prima volta potremo ricevere le emozioni di fotografare un panorama di Roma dall'alto, con le sue cupole, terrazze fiorite e un mare di tegole rosse.

Percorreremo questa strada, costeggiando l' " Accademia di Francia ", fino a raggiungere uno degli ingressi del parco di " Villa Borghese " , che con i suoi 80 ettari è uno dei parchi urbani più grandi d'Europa. Infine, dopo una breve passeggiata all'ombra di querce e pini marittimi, arriveremo alla terrazza più conosciuta e celebrata, quella del  " Terrazza del Pincio " , con il suo affaccio privilegiato su " Piazza del Popolo " , opera principale dell'Architetto Valadier. Piazza nella quale percorreremo una via circondata da giardini e che ci permetterà di dare uno sguardo ad una parte delle possenti mura che fortificavano la Roma imperiale, il tratto noto come "Muro Torto ". Arrivati in piazza faremo una sosta seduti sui gradini della " Fontana dei Leoni " sovrastata dall' " Obelisco Flaminio " uno dei 15 obelischi egizi della Città. La piazza, ancor più che sfoggiare il suo stile architettonico, ci mostrerà una delle 40 porte d'ingresso alla città, distribuite nelle sue quattro diverse fasce di mura, le " Aureliane, Serviane, Leonine e Gianicolensi "

A questo punto è il momento di fare una pausa con un "pranzo" in una delle "Osteria" del centro. Dieta mediterranea, sana, leggera ed economica! Lo troveremo in uno dei tre percorsi che compongono il " Tridente " barocco e partendo da Plaza del Popolo  Vanno in tre diverse direzioni, quasi a voler simboleggiare le tre anime urbanistiche e architettoniche del Centro: il Barocco, il Rinascimento e il Medioevo. Proseguiremo il percorso di " Via Ripetta " , il percorso dello storico Liceo Artistico e dell'"Accademia di Belle Arti" fino a raggiungere la " Piazza Augusto Imperatore " dove si trova l'imponente " Mausoleo di Augusto " di epoca imperiale e moderna .  " Teak " dalla " Domus Aurea " realizzata dall'architetto Richard Mayer.  

Da lì torneremo in Via del Corso, per visitare l'elegante " Piazza San Lorenzo in Lucina " e piazza  " Piazza di Monte Citorio " sede del " Parlamento italiano "  e un altro imponente obelisco egizio, il  " Obelisco di Montecitorio " che era, nelle sue origini, una meridiana astrologica. 

Percorreremo la parte ancora mancante di Via del Corso passando per " Piazza Colonna " così chiamata per essere stata costruita attorno ad una delle più importanti colonne romane, quella di " Marco Aurelio " e visiteremo l'elegante " Galleria Alberto Sordi " . Proseguiremo lungo Via del Corso fino a "Piazza Venezia", dove, dopo una rapida occhiata al balcone del dittatore Mussolini, per non dimenticare quanta storia tragica anche negli ultimi tempi è passata per Roma, finiremo presso l'imponente " Altare della Patria " il mausoleo, detto anche " Vittoriano " costruito in onore dei caduti della prima guerra mondiale e il "Milite Ignoto", sepoltura di uno delle decine di migliaia di caduti senza che sia possibile stabilire l'identità.  

La prospettiva dall'alto del monumento verso Via del Corso ci offrirà diverse occasioni di interpretazione fotografica, i dettagli architettonici e la veduta del " Foro Romano ", dei " Mercati Traianei " e del " Colosseo ", sono altri tra le decine di occasioni con uno scenario e un'atmosfera unici.  

Dulces in Fundo, come dicevano gli antichi romani, concluderemo il tour della prima giornata trovando tre mete imprescindibili: " Piazza del Campidoglio " , dove nacque il potere di Roma, progettata da Michelangelo Buonarroti è senza dubbio la piazza più rappresentativa del "Civitas" Romana, a tutt'oggi è sede del Comune. Scenderemo per la "Passseggiata Archeologica" circondati da uno dei più grandi complessi archeologici del pianeta: A destra i " Fori Romani " con la prospettiva del " Colle Palatino " i templi e il " Senato Romano ", a sinistra , i " Fori di Traiano " , con il  " Colonna di Traiano " per culminare nel simbolo stesso dell'antica Roma, il " Colosseo " con accanto l' " Arco di Costantino ".

Una giornata intensa, lunga ma con le dovute pause e tante soste "tecniche" da fotografare. Torneremo in hotel per riposarci prima di partire per una passeggiata notturna più rilassata e assaporare le delizie di una cena nella notte d'estate romana.  

GIORNO 2 ROMA  -  20 GIUGNO 2022

È un'altra Roma che vedremo in questo secondo giorno, è un'altra Roma ma senza muoverci dal Centro, una Roma più caratteristica per certe cose, e dove le occasioni fotografiche possono trasformarsi in racconti e documentazione di costume, Arte, archeologia sempre, per il suo Since, walking in Rome stesso vi offre questa "colonna sonora", ma più "popolare" e vera Roma, più medievale Roma, che invece della monumentalità del Barocco ci offre la bellezza del "Borgo" medievale elevato al potere in la grandezza di una metropoli antica come Roma.  

Inizieremo scendendo dall'hotel a Via del Corso, ripasseremo per il Parlamento ma proseguendo fino ad arrivare, percorrendo un ditale di piccoli e molto caratteristici "vicoli", in un  piazzetta a " Piazza della Maddalena ", dove dopo 150 metri, oltre a tutta la bellezza a cui ci stiamo già abituando, ci saranno 3 delle migliori gelaterie della città, poi una pausa ghiaccio e pronti per guarda quello che considero il luogo più emozionante di Roma. Percorrendo una strada così stretta dove un'auto non può entrare, arriveremo al " Pantheon " , uno dei monumenti più iconici e importanti dell'intero mondo antico, che mostra, improvvisamente più di altri, la grandezza della Roma imperiale, la sua modernità , la sua incredibile ingegneria, quasi irraggiungibile fino ad oggi. Attraverseremo un'enorme porta di bronzo che esiste da quasi 2000 anni ed entreremo nella magica atmosfera di questo incredibile monumento. c'è tanto da vedere, tanto da fotografare, gli "Oculos " che mostrano l'azzurro del cielo di Roma, la decorazione a "cassettoni" del giro ei marmi antichi tra la pavimentazione e il perimetro circolare. Sarete circondati dall'armonia e in un luogo dove più di altri si percepisce la grandezza di Roma in tutto il suo splendore originario, perché il monumento è esattamente come fu costruito e decorato dagli antichi costruttori.. Nel monumento e nell'adiacente piazza Ci sono decine di diverse situazioni interessanti da fotografare, il rapporto tra l'acqua della piscina e l'ambiente, il mondo allegro e variegato dei turisti, i negozietti nei dintorni.

Le parole non bastano per descrivere una bellezza di questo livello.  

Dopo un tempo adeguato per godere di questa parte dell'itinerario, proseguiamo e in pochi minuti, costeggiando le maestose mura del Pantheon, arriveremo in " Piazza della Minerva " con il suo caratteristico obelisco egizio (il più piccolo esistente) che è basato su un elefantino, intorno ai magnifici prospetti di palazzi di famiglie nobili e all'austera facciata della Basilica di " Santa Maria della Minerva ", uno dei pochi esempi di architettura gotica a Roma. È una delle chiese che presenta un interno incredibile, con decorazioni di un azzurro sorprendente legato al colore oro. Ma ciò che attirerà sicuramente l'attenzione sono le cappelle laterali e, tra queste, importanti stecche per i visitatori che arrivano dal Perù: la Cappella di " Santa Rosa di Lima "

Proseguiamo in un brevissimo tour e arriviamo ad una delle migliaia di chiese che caratterizzano i percorsi del Centro: " San Luigi dei Francesi " e qui, ancor più per apprezzare la bellezza degli interni, avrete il "pezzo unico" possibilità di vedere (e fotografare) alcune eccellenti opere d'arte che non si trovano in un museo, ma nello stesso spazio dove l'ha realizzata il grande pittore Michelangelo Merisi, universalmente conosciuto come il " Caravaggio ". Nella stessa chiesa dove li ha creati potremo apprezzare, in  la " Cappella Contarelli ", i due grandi dipinti ad olio:  " Martirio di San Matteo " e " Vocazione di San Matteo ".

Percorriamo una strada che costeggia il " Senato delle Repubblica " e attraversando " Corso del Rinascimento " arriviamo, ancora una volta, passando per una stradina, nella piazza più conosciuta e ambita sulla mappa dai viaggiatori: " Piazza Navona " con la sua particolare forma derivata da uno stadio per la corsa dei carri "Bighe"  a due cavalli romani e, cosa ancora più sorprendente, utilizzata anche per le corse navali... sì, la "follia" e il genio degli ingegneri romani, arrivarono a concepire questo spazio in modo tale da poter essere riempito con l'acqua del vicino Rio Tevere da utilizzare come laguna di gara! C'è la monumentale " Fontana dei Quattro Fiumi ", cioè dei grandi fiumi allora conosciuti, con tutta la sua storia tra leggende e curiosità e la nota rivalità tra i due grandi artigiani della Roma barocca: il Borromini e il Bernini . Fotograficamente la piazza offre, ancor più delle bellezze le tre piscine monumentali, ancor più dei fiumi ve ne sono altre due, la " Fontana dei Mori " e la " Fontana del Nettuno " , i prospetti degli edifici tra Rinascimento e Barocco, due chiese  e alcuni "palazzi" della nobiltà, uno dei quali è attualmente l'Ambasciata del Brasile. Ancor più che architettura, la piazza è uno dei fulcri popolari di Roma, apprezzata da turisti e residenti, con i suoi artisti di strada e scene di vita quotidiana.  

Proseguiremo nello stesso settore medievale della città per arrivare in un luogo iconico, da sempre punto di incontro per i giovani delle generazioni salvate. Centro della Roma più vera e autentica con il suo mercato all'aperto che tra l'altro esiste dal 1400 e probabilmente molto prima. " Piazza Campo de Fiori " con al centro il monumento al monaco " Gordano Bruno " bruciato vivo dalla Santa Inquisizione in un falò nello stesso luogo dove oggi vediamo il suo monumento. In questa piazza, in una delle locande, riposeremo e mangeremo qualcosa di tipico della gastronomia romana.  

Continuiamo a percorrere " Via dei Giubbonari " che ha per me tanti ricordi di giovinezza e con angolini molto suggestivi di fotografi attenti al carattere di un luogo e finalmente arriveremo ad un altro elemento caratteristico di Roma, quello che fu all'origine stessa della sua potenza: il " Fiume Tevere " il fiume biondo, ricco di storie, leggende e... incredibili prospettive fotografiche. Sarà la prima volta che vedremo il Tevere, nonostante lo abbia quasi sempre accanto ai nostri tour.  Attraverseremo il Tevere a " Ponte degli  Angeli " e lì avremo una visione di " Castel Sant'Angelo " e dell'immensa " Basilica di San Pietro" , cuore mondiale della cristianità. Percorrendo " Via della Conciliazione " arriveremo al "Colonnato del Bernini" e avrà la visione completa della piazza, con il suo abbraccio vedi colonne,  le sue piscine e, ancora una volta, un altro obelisco egizio, l' " Obelisco Vaticano "  Sarà in questa meravigliosa chiesa che concluderemo il nostro tour, visitando i suoi interni dove, tra le altre grandi opere d'arte, potremo ammirare la " Pietà " di Miguelangel e il " Baldacchino del Bernini " che, con il suo quasi Alta 28,5 metri, sembra scomparire nell'immensità della Basilica. Finalmente  Saliremo i 551 gradini fino al punto panoramico della cupola alto 133 metri. Preoccupato per questo? si può salire in ascensore, ma perdendo molto, anche in termini fotografici. In cima all'incredibile cupola michelangiolesca possiamo ammirare e capire qualcosa in più sui percorsi di questi primi due giorni. Finiremo stanchi ma con gli occhi, il cervello e... i sensori, pieni di meraviglie, con un "percorso breve" verso l'hotel che, a questo punto, non sembrerà mai più lontano!  

GIORNO 3 CAMPAGNA ROMANA - 21 GIUGNO 2022

Ci incontreremo alle 7.30 per spostare l'hotel. Dal centro della città ci sposteremo verso le sue corone di "colli", nella meravigliosa cornice naturale dei " Castelli Romani ", lasceremo le valigie al nostro hotel a " Frascati " e inizieremo il nostro tour.  

D'ora in poi i nostri trasferimenti saranno con un minibus privato che ci porterà nei punti che visiteremo, questo non significa che non dobbiamo camminare, ovviamente no! Come detto: visitare Roma è camminare!  

Inizieremo con un vero gioiello dell'ingegneria idraulica romana, visitando il " Parco degli Acquedotti " in un'area rurale particolarmente caratteristica e rappresentativa della campagna che circonda l'Urbe. In questo parco potremo apprezzare il particolare rapporto tra archeologia e vita comune dei romani, è un'area per passeggiate a piedi, in bicicletta, con ampi spazi per giocare o incontrarsi, avendo come cornice uno degli acquedotti romani meglio conservati dei tanti che hanno lasciato l'Impero per tutta l'Europa odierna: L' Acquedotto Claudio . Proseguiamo nello stesso settore sud della capitale facendo un breve viaggio in auto per visitare i mitici Studios di " Cinecittà " , la prestigiosa e ancora molto attiva zona per la realizzazione di film, che ha visto i grandi registi italiani, come Fellini, Rossellini , Scola, Pasolini, ma anche registi di Hollywood e "star" della cinematografia internazionale. All'interno, ancor più che un museo, potremo passeggiare nei "set" cinematografici ricostruiti con impressionante realismo.  

Faremo una pausa pranzo in un piccolo ed elegantissimo Centro Commerciale, " Cinecittà 2 " che ha la caratteristica di essere il primo CC che si tiene a Roma nei primi anni '80.

Proseguiremo dirigendoci verso la " Via Appia Antica " , l'importante "Regina Viorum" dell'antica Roma, con le sue ville patrizie, i suoi mausolei e le antiche tombe. Cammineremo sulle stesse pietre di basalto che hanno visto entrare a Roma imperatori trionfali, orde di barbari in cerca di conquista, e anche i primi soldati alleati della seconda guerra mondiale, entrati a Roma attraverso questo settore della città. La fotografia dei singoli, così come la prospettiva lunga della Via, il suo rapporto con la bellissima natura dei dintorni, senza dubbio: sono decine le suggestioni per catturare immagini uniche.  

Tornando a Frascati, prenderemo una superstrada che ci permetterà di percorrere la "Via dei Laghi", la via de las lagunas. Vedremo da alcuni punti di vista "strategici" il " Lago di Castelgandolfo " con la sua corona di boschi e il paese con la residenza estiva del Papa, attualmente residenza permanente di Papa Benedetto XVI. Attraverseremo gli altipiani conosciuti come "Pratoni del Vivaro" in una risposta naturale davvero magnifica e arriveremo infine in hotel a Frascati, visitando le bellissime località dei Castelli Romani.  

Dopo una pausa ci ritroveremo alle 19.30 e non ci sposteremo a  visitare ... una deliziosa cena a base della nota gastronomia locale nel ristorante "Raro", cenando su una terrazza dove possiamo assistere al tramonto (in questo periodo sono circa le 20.30) e godere di una magnifica vista sul pianura dove sorge Roma che, dopo il caldo del giorno, aspetta la notte e il Ponentino (un vento fresco di ponente) per prendere un po' di respiro.  

4° GIORNO TIVOLI E FRASCATI - 22 GIUGNO 2022

Era giunto il momento per un piccolo viaggio rilassante di un'ora nella città di "Tivoli" conosciuta per tre  caratteristiche principali: 1 le sue cave di marmo "travertino" che abbiamo visto, abbondanti, in tutti i nostri tour romani, utilizzate a Roma dall'antichità ai giorni nostri, 2 Le sue terme sulfuree 3) Le sue importanti attrazioni artistico/archeologiche: " Villa d' Questo " l'imponente residenza di una nobile famiglia del '700 e soprattutto il suo grande parco con centinaia di piscine. Difficilmente vedrai in un altro luogo tanta acqua, usata in questo modo monumentale. " Villa Adriana ", la residenza "di campagna" dell'imperatore Adriano, un ulteriore sito Unesco che unisce tutti i 1.500 ettari del sito Unesco costituito dal Centro Storico di Roma. Concludiamo i nostri tour con un pranzo in uno dei ristoranti tipici del luogo. 

Tornati a Frascati e dopo un breve riposo in hotel, inizieremo un tour nel caratteristico centro storico e visiteremo la splendida " Villa Aldobrandini " che domina dall'alto il piccolo paese e proseguiremo lungo una bella strada tra i freschi boschi di la zona al complesso archeologico e naturalistico di " Monte Tuscolo" dove arriveremo nelle ultime ore del giorno per allietare il crepuscolo e la vista su Roma, fino al mar Tirreno.  

 

GIORNO 5 CASTELLUCCIO DI NORCIA - 23 GIUGNO 2022

Sveglia molto presto, per essere pronti alle 6:00 di questo giorno! Questo sarà il primo giorno di un viaggio leggermente più lungo  (2,45 ore) che ci darà modo di conoscere qualcosa del cuore verde d'Italia, partiremo dal Lazio (la regione di Roma) per attraversare parte dell'Umbria. Sarà un viaggio tra lunghe e veloci autostrade e strade panoramiche di montagna, per arrivare, nella stagione più adatta, a godere e fotografare uno dei fenomeni più ricercati dai fotografi: " La Infiorata di Pian Grande ". Siamo nella stagione in cui un ampio altopiano circondato da montagne si colora di fiori di campo di ogni tipo, una fioritura spontanea ma allo stesso tempo funzionale alla coltura tipica della zona, che sono le lenticchie e gli altri legumi ricercati dagli estimatori di tutti d'Italia. Le parole non sono davvero buone o sufficienti qui, saremo circondati da armonia e bellezza!  L'antica tavola medievale, " Castelluccio di Norcia "  che domina la vallata è stato, purtroppo, parzialmente distrutto da un terremoto nel 2016, ma questo non ci limiterà a cercare un'Osteria per un delizioso pranzo di ombrosa gastronomia regionale, molto rinomata e amata dagli italiani.  

Sulla via del ritorno a Frascati faremo una sosta nella città medievale di " Norcia " e avremo il tempo di arrivare, senza fretta, in hotel con il tempo per rifocillarci e uscire a cena.  

 

GIORNO 6 GRAN SASSO D'ITALIA - 24 GIUGNO 2022

Il " Gran Sasso " è la montagna più alta degli Appennini, non così alta da impressionare chi vive sul versante andino, ma con un "look" di montagna davvero impressionante. Sorge nell'omonimo parco nazionale ed è circondato dal tipico ambiente appenninico, boschivo e più in alta montagna arrotondato per l'erosione degli elementi. Il Gran Sasso si eleva quasi verticalmente in questo tipo di ambiente e le sue pareti granitiche sono davvero imponenti. Il viaggio dall'hotel è di poco più di 2 ore, seguendo l'autostrada A 24, la salita all'altopiano che circonda la montagna ci permetterà di avere degli spettacoli paesaggistici davvero belli con diverse occasioni di soste per fotografare e godere dell'aria fresca del altopiano. Particolarmente gradevole sarà il pranzo con prodotti tipici e l'appetito aggiunto dall'aria di montagna. Sulla via del ritorno lasceremo l'autostrada per visitare un antico "borgo" medievale, " Anticoli Corrado " che, oltre alla tipica architettura spontanea delle case sommate l'una all'altra, presenta altri elementi interessanti come le mura difensive con le antiche portas, e altri elementi tipici di questa tipologia di urbanistica medievale. Ancor più è noto per essere stato luogo d'elezione di molti importanti artisti del '900 italiano. Abbiamo finito quest'altro giorno in tempo per riposarci, rinfrescarci e uscire a cena.  

 

GIORNO 7 OSTIA ANTICA E COSTA ROMANA - 25 GIUGNO 2022

Questo sarà l'ultimo giorno di questo tour e ci porterà nell'incredibile città romana di " Ostia Antica " . 150 ettari di scavo archeologico che ci ha regalato la seconda città romana per estensione e importanza dopo "Pompei" (Pompei). Una vera città, con le sue vie principali e secondarie, il suo distretto amministrativo ei suoi quartieri popolari. Fu porto della Roma Imperiale, quindi ebbe una primaria importanza strategica e commerciale. Per questo vedremo un imponente Teatro ei "Fori", le grandi piazze nel cuore delle città romane. Nonostante la sua importanza, Ostia Antica paga lo scotto della sua vicinanza a Roma, per questo ci ritroveremo a camminare e fotografare situazioni archeologiche davvero suggestive, senza il "peso" dell'eccessiva presenza turistica. Concluderemo il nostro tour con una rilassante passeggiata nel porto turistico di Roma per rientrare con calma e prepararci per la cena di addio al ristorante Raro di Frascati che avrò il piacere di offrire agli assistenti.  

 

GIORNO 8 - 26 GIUGNO 2022 FINE DEL TUOR

 

OPZIONE ISOLA LAMPEDUSA

Per chi volesse proseguire e concludere il Tour con un'indimenticabile esperienza "Mediterranea", c'è la possibilità di aggiungere una settimana in più nella piccola, meravigliosa Isola di Lampedusa, un pezzo d'Italia più a sud di Tunisi, geologicamente appartenente all'Africa continente. Con le sue coste incredibili, le spiagge bianche e fini e le scogliere alte 100 metri, il mare più trasparente che vedrai, ci posso scommettere: non ci sono Caraibi, Maldive o qualsiasi altro posto da invidiare. E lo vedranno nel migliore dei modi: raccontando la navigazione quotidiana a bordo della barca a vela di 18 metri o in uno splendido "Sciallino" di 14 metri. Fotografare l'incredibile costa dell'Isola dal mare è un'esperienza unica! Il resort dove avremo le nostre camere è uno dei più belli dell'isola, oltre alle partenze giornaliere avremo escursioni nell'interno dell'isola oltre all'emozione di percorrere antichi sentieri che ci porteranno a spiagge meravigliose e solitarie.  

8° GIORNO VOLO PER L'ISOLA DI LAMPEDUSA.  -  26 GIUGNO 2022

Lampedusa! Le parole non sono davvero sufficienti qui; Se pensi di aver visto molto mare e capisci lo stretto rapporto tra esso e gli italiani, ti renderai conto che fino ad ora è come se non avessi visto nulla! Arriveremo in questo piccolo pezzo di terra, solo 20 km quadrati di terra  Arido, ma con un'esplosione di vegetazione nei posti "giusti" e il mare più bello, bello, trasparente, turchese... che avevi modo di vedere! L'isola è la parte più meridionale dell'intero continente europeo, e geologicamente sorge sulla piattaforma continentale africana, divisa dalla placca europea dal punto più profondo del Mediterraneo: la " Fossa di Linosa ". Lampedusa non è sola in questo tratto perduto di " Canale di Sicilia ", c'è un piccolo isolotto a poche miglia da esso, l'isola di " Lampione ", e un'altra isola popolata da sole 300 persone in inverno, l'isola di " Linosa " poche decine di miglia più a nord, ma già sulla piattaforma geologica europea. 

L'Isola è un pezzo di fondo del Mediterraneo che un tempo sorgeva, forse a causa di un evento geologico così catastrofico, questo deve la sua conformazione geologica e la sua particolare morfologia: digradante da nord a sud, avremo quindi tutta la costa nord con scogliere fino a 100 metri di altezza e la costa meridionale è bassa e sabbiosa, con sabbia bianca e fine in quanto difficile da trovare. Spiagge da un lato e coste alte e verticali dall'altro... Cos'altro ti potrebbe servire per avere qualsiasi tipo di paesaggio in fotografia a portata di mano? L'interno dell'isola è arido e sassoso, con poca vegetazione, ma ci sono luoghi "segreti" che ci mostreranno com'era l'isola nei tempi primordiali, piccoli canyon restano la parte alta che scendono verso il mare nascondono zone di " Macchia Mediterranea " (vegetazione spontanea tipica delle coste) di un'incredibile esuberanza, ancor più contrastante con l'aridità dell'ambiente. Tanto da vedere, anche l'agghiacciante cimitero delle navi dei tanti disperati giunti qui dall'Africa negli anni, o il piccolo cimitero, la cittadina stessa e la "vera" bellezza mediterranea di un italiano, porto peschereccio, commerciale e turistico, ma con la caratteristica  essere pienamente coinvolti e centrali rispetto alla vita di tutti i giorni. Se ne renderanno conto... senza dubbio.  

GIORNI 9 -16 - SETTE GIORNI IN PARADISO. - 26 GIUGNO / 2 LUGLIO 2022

Che altro aggiungere, vi invito solo a cercare nel web, le parole in questo caso sono inutili. Mi rendono particolarmente euforico parlando dell'Isola, sai perché? perché sono stato uno dei primi viaggiatori ad arrivare all'inizio degli anni '80 e perché è stata "la mia casa" per più di 20 anni, per avere lì il mio più caro amico-fratello e per essere sicuro che una vacanza in questo posto sia qualcosa che c'è per la vita, di più, molto di più di quello che posso aggiungere.

Poche parole per capire come sarà il nostro soggiorno: in uno dei migliori resort dell'isola, il Residence - Club " La Rosa dei Venti " di proprietà di Franco, l'amico-fratello di cui parlavo prima. Nel soggiorno ancor più delle escursioni nell'entroterra dell'isola, avremo una partenza giornaliera in una delle due barche ad uso esclusivo del residence, un meraviglioso "Caicco " di 18 metri e uno Sciallino di 14 metri. ". Pranzo a bordo e tutte le soste nei punti più spettacolari dell'isola. Dal mare, vedere i 96 metri di altezza del punto più alto è davvero impressionante, almeno quanto vederlo dall'alto, cosa che avremo modo di fare.  nel corso di escursioni nell'interno dell'isola, in particolare ad " Albero Sole ", che è il punto più alto.  Le camere sono di altissimo livello, affittate in pietra e legno dell'isola. L'ospitalità della struttura e la gastronomia, che ancor più a bordo avremo modo di conoscerla a cena tutte le sere del nostro soggiorno. Gastronomia, che pur provenendo da un paese di prim'ordine in questo... non dimenticherà facilmente. Dalla colazione del mattino, alla mobilità, le gite in barca, il pranzo a bordo, la cena e l'aperitivo a bordo piscina prima di cena fanno parte del Tour, tutto compreso! 

E la fotografia? è la colonna sonora, sempre! ancor più che per le mille occasioni diverse, per la possibilità di sfruttare le mie conoscenze e la mia esperienza per ogni tipo di preoccupazione. In questi giorni, senza cambi di hotel, senza tour in auto, avremo tempo per provare la fotografia notturna, la fotografia di paesaggio, la fotografia di reportage e di documentazione di viaggio. Aggiungo che ogni sera, possiamo scegliere un argomento o rivedere le foto per imparare e migliorare.  

GIORNO 16 2 LUGLIO RITORNO A ROMA - FINE DEL TOUR CON OPZIONE LAMPEDUSA

Come consiglio generale per avere maggiori notizie su tutti i luoghi, ancor più che chiedermelo senza limitazioni, ti consiglio di dare un'occhiata ai link nell'icona seguente o di cercare in Google. Tutti i nomi in giallo tra virgolette sono nomi italiani.  

index.png

LINK UTILI - INFO LUOGHI 

bottom of page